Antares Vision
Ihr Partner für Inspektion
und Track & Trace
ANTARES VISION CON I GIOVANI A SMART FUTURE ACADEMY

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, vedrà la partecipazione di Emidio Zorzella e Massimo Bonardi, co-fondatori della multinazionale italiana, con un confronto su impegno, sogni e passione  

Travagliato (Brescia), 25 marzo 2019Antares Vision, società leader mondiale nei sistemi per l’ispezione visiva, nelle soluzioni di tracciatura e nella gestione intelligente dei dati, parteciperà alla terza edizione della Smart Future Academy, iniziativa rivolta ai giovani patrocinata dalla Camera di Commercio di Brescia, in programma martedì 26 marzo al PalaLeonessa di Brescia.
 
La manifestazione, che prevede speech, workshop e laboratori dedicati agli studenti delle scuole superiori con l’intento di orientarli sul loro futuro, vedrà la partecipazione attiva di Emidio Zorzella e Massimo Bonardi, rispettivamente CEO e Technical & Managing Director di Antares Vision. Con le loro testimonianze di passione e impegno, i due cofondatori condivideranno con il giovane pubblico le proprie esperienze professionali, aiutandoli a comprendere l’importanza di investire su sé stessi e sui propri sogni per realizzarsi in primis come persone e in seguito come professionisti.
 
Antares Vision si dimostra ancora una volta un’azienda attenta a supportare giovani talenti e ad aiutarli in un percorso di crescita professionale. “È nostro dovere cogliere iniziative di interazione reale che favoriscono l’incontro e il dialogo con i ragazzi afferma Emidio Zorzella, CEO di Antares Vision – L’adesione a questa manifestazione di un buon numero di aziende è un segnale positivo e dimostra l’attenzione del sistema imprenditoriale verso le nuove generazioni”.
 
Dopo i loro interventi, i due cofondatori “scenderanno in campo” per un momento di dialogo diretto con i ragazzi, rispondendo alle loro domande. “È fondamentale – dichiara Massimo Bonardi Technical & Managing Director di Antares Vision – fornire ai giovani tutto il supporto necessario per accorciare le distanze tra la scuola e il mondo del lavoro”.
«« Back